Quali attività sosterrai

Potrai sostenere in base alle tue disponibilità il diritto all'istruzione e alla salute dei bambini e delle bambine di Caracoto e Juliaca

In particolare, con

  • • 10 € al mese (0,33 € al giorno)
  • • 15 € al mese (0,50 € al giorno)
  • • 20 € al mese (0,66 € al giorno)

contribuirai a sostenere:

  • a) LE ATTIVITA’ EDUCATIVE DELL’ASILO “GIORDANO LIVA” DI CARACOTO: si svolgono dal lunedì al venerdì in orario mattutino e sono rivolte a circa 60 bambini e bambine dai 3 ai 5 anni.
  • b) LE ATTIVITA’ EDUCATIVE DELLA SCUOLA PRIMARIA “GIORDANO LIVA” DI JULIACA: si svolgono dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 15 e sono rivolte a circa 160 bambini e bambine dai 6 ai 12 anni, suddivisi nei 6 livelli dell'insegnamento primario.
  • c) LO STIPENDIO DEGLI INSEGNANTI E DEL PERSONALE DELL’INSTITUCIÓN EDUCATIVA PARTICULAR “GIORDANO LIVA”: le maestre e i maestri che portano avanti le attività scolastiche dell'asilo e della scuola primaria sono 12 e sono coordinati da una Direttrice. Tutto il personale proviene dal contesto locale e durante le attività artistiche, sportive e linguistiche viene talvolta accompagnato dai volontari internazionali, quando presenti.
  • d) LA SPESA ALIMENTARE: dal lunedì al venerdì il “comedor estudiantil” offre a circa 240 bambini e ragazzi peruviani due pasti (merenda e pranzo) sani ed equilibrati dal punto di vista nutrizionale. Quasi tutti gli ingredienti vengono acquistati una volta alla settimana nei mercati della vicina città di Juliaca per offrire un menù attento all’utilizzo di prodotti locali.
  • e) IL CONTROLLO NUTRIZIONALE E L'EDUCAZIONE ALIMENTARE: grazie alla presenza di nutrizionisti della vicina Università di Puno vengono organizzati periodici controlli di peso e taglia per monitorare lo stato nutrizionale  dei bambini e incontri di educazione alimentare rivolti alle famiglie dei bambini.
  • f) LO STIPENDIO DELLE CUOCHE E DEL PERSONALE DEL COMEDOR: il servizio della mensa è gestito quotidianamente da 7 cuoche coordinate da una Direttrice. Quando presenti, anche i volontari internazionali danno talvolta il loro aiuto per la preparazione e la distribuzione dei pasti.
  • g) LE BECAS: alcuni dei bambini beneficiari del progetto provengono da famiglie molto povere, tanto da non potersi permettere di pagare nemmeno il prezzo politico previsto per usufruire dei servizi di scuola e mensa. Per favorire l’accesso al progetto di questi bambini/e vengono istituite ogni anno circa 40 borse di studio (becas) per educazione e/o alimentazione

 

 

 

 

Con meno di un caffè al giorno puoi fare davvero la differenza!!